Comunicato stampa – Assemblea generale aae 2021

Il volume degli acquisti dei partner ELITE Elettro supera per la prima volta i 775 milioni di franchi

Durante l’esercizio 2020, i soci dell’Associazione svizzera d’acquisto elettrico aae – vale a dire i partner ELITE Elettro – hanno acquistato presso i partner convenzionati merci per un valore di 775 milioni di franchi. Per l’esercizio in corso, l’aae è ottimista.

Nonostante le impegnative condizioni quadro dovute alla pandemia da coronavirus, che ha richiesto un alto grado di flessibilità e proattività anche ai partner ELITE Elettro, l’aae può vantare per l’esercizio 2020 un risultato economico molto positivo.

Volume degli acquisti da primato

Il volume degli acquisti dei partner ELITE Elettro presso i partner convenzionati con la cooperativa ha fatto segnare un nuovo primato, attestandosi nel 2020 a 775 milioni di franchi. Ciò corrisponde a un aumento di un buon 4% rispetto all’anno precedente. Un risultato particolarmente rallegrante alla luce dell’imprevedibile contesto economico generale in un anno caratterizzato dalla pandemia. I ristorni sul fatturato corrisposti ammontavano complessivamente a 13,2 milioni di franchi.

Cambio in Consiglio d’amministrazione

Come già l’anno scorso, a causa delle conseguenze della pandemia da coronavirus, i punti dell’esercizio oggetto di discussione sono stati trattati con una votazione per corrispondenza. Anche quest’anno il Consiglio d’amministrazione dell’aae si compiace per l’eccezionale partecipazione dei soci dell’aae, il 33,5% dei quali ha preso parte alla votazione per corrispondenza. I soci della cooperativa hanno approvato a larga maggioranza tutte le proposte del CdA e hanno eletto quali nuovi membri del Consiglio d’amministrazione: Alexandre Fragnière, direttore generale di Etablissements Techniques Fragnière SA – ETF di Bulle, e Paolo Franchini, direttore generale e presidente del CdA della Edmondo Franchini SA di Lamone. I membri di lunga data Dario Spinelli e Reto Kiedaisch si sono dimessi dal consiglio per raggiunto limite di mandato. Quale espressione di riconoscenza per i servigi resi all’aae, sono stati entrambi nominati soci onorari. Il presidente e gli altri membri del CdA sono stati rieletti.

Previsioni: affrontare il futuro con ottimismo 

Nella sua previsione di giugno, il KOF, il centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo pronostica già a partire dal secondo trimestre 2021 una performance economica della Svizzera al di sopra del livello precrisi e un aumento del PIL del 4%. Fatti salvi gli effetti a lungo termine della crisi pandemica, anche l’aae è ottimista per l’esercizio attuale.

Affrontare le sfide

Lo slogan dell’esercizio di quest’anno riflette le complesse condizioni quadro alle quali sono confrontati i partner ELITE Elettro dall’inizio della pandemia e indica come può essere combattuta questa situazione. «Sono convinto che le crisi offrano anche delle opportunità e che noi partner ELITE Elettro possiamo guadagnare punti con i nostri clienti attraverso un lavoro diligente e una consulenza competente», spiega Thomas Emch, presidente del Consiglio d’amministrazione dell’aae.

Gli ultimi esercizi dell’aae a confronto (in 1000 CHF)

  • Ricavi d’esercizio
    2020 – 24’533
    2019 – 24ʼ018
  • Risultato d’esercizio lordo EBITDA
    2020 – 1ʼ494
    2019 – 1ʼ008 
  • Utile annuo
    2020 – 269
    2019 – 191 
  • Cash flow
    2020 – 1ʼ553
    2019 – 1ʼ754 
  • Ristorni sul fatturato versati*
    2020 – 13ʼ190
    2019 – 12ʼ967  
  • Volume acquisti presso fornitori
    2020 – 774ʼ538
    2019 – 743ʼ923

Sede sociale:

  • Collaboratori
    2020 – 38
    2019 – 38
  • Posti di lavoro
    2020 – 30,6
    2019 – 31,5

*inclusi ristorni partner Apparecchi

Ci avvaliamo di cookie per facilitare l’utilizzo delle nostre pagine web. Proseguendo nell’utilizzo delle nostre pagine web, l’utente accetta l’impiego dei cookie e le disposizioni sulla protezione dei dati dell’Associazione svizzera d'acquisto elettrico aae società cooperativa. Per maggiori informazioni in merito alla protezione dei dati e ai cookie, invitiamo l’utente a consultare la nostra informativa sulla protezione dei dati.

Accettare